Cerca nel catalogo

Benvenuto su LIBRERIA RINASCITA,   Accedi

  • TRAMONTO DELL'OCCIDENTE (IL) -aa.vv.

    TRAMONTO DELL'OCCIDENTE (IL)

    di aa.vv.

    prezzo: € 18,00

    Disponibile in libreria


    Verifica la disponibilitą

    in sintesi

    I1 presente volume redige gli Atti del Convegno Nazionale di Studi "Il Tramonto dell'Occidente" che si è tenuto a Colli del Tronto (AP) nei giorni 8, 9, 10 maggio 2003. Organizzata dall'Amministrazione Comunale, l'iniziativa ha visto la collaborazione del Dipartimento di Bioetica dell'Università degli Studi di Bari. Per questa collaborazione si ringrazia in particolare il prof. Francesco Bellino.li Convegno "Il Tramonto dell'Occidente" si inserisce in un progetto di riqualificazione culturale del territorio piceno e costituisce l'ideale prosecuzione di analoghe iniziative svolte negli anni precedenti: il progetto, che ha cadenza annuale, si rivolge, in modo particolare, ai docenti delle scuole medie, ai quali fornisce l'occasione di un proficuo aggiornamento, e agli studenti della scuola media superiore, in funzione sia dell'approfondimento di tematiche specifiche sia dell'orientamento universitario.Il Convegno si è incentrato su argomenti di carattere filosofico, giuridico ed economico. La scelta del tema, volutamente "provocatoria" (si può parlare di tramonto dell'Occidente?), non ha connessione diretta con i recenti, tragici avvenimenti della guerra in Iraq e con io scontro in atto tra Oriente ed Occidente; si tratta invece del titolo della celebre opera di Oswald Spengler, pubblicata nel 1917 nel contesto della prima guerra mondiale. Tuttavia, fra i caratteri che Spengler individua come propri dell'Occidente al "tramonto" ve ne sono per lo meno due che mostrano una sorprendente attualità: da una parte, la potenza del danaro, che si impone come unica forza economica indifferenziata e (diremmo in un linguaggio attuale) globalizzante; dall'altra, la forza della spada (il cesarismo) che Spengler rappresenta come volontà imperiale di dominio sul mondo. Quest'ultimo, in particolare, è indice e compimento del tramonto, perché delinea una società livellata, in cui, una volta cancellate le differenze, si erge il potere personale del "Cesare".Naturalmente, i singoli contributi non hanno trattato direttamente le tematiche indicate da Spengler ma si mossi a definire le categorie fondamentali della storia occidentale. Queste, prima di essere categorie politiche, sono concetti filosofici: la loro chiarificazione si può compiere solo sul terreno di una attenta analisi, che risulta, così, essenziale alla piena comprensione della contemporaneità.In particolare, Francesco Bellino nel suo ricco contributo, «Per una dialogica delle civiltà: educare alle nuove cittadinanze», sottolinea come il futuro dell'Occidente dipenderà da come saprà rapportarsi alle altre civiltà. La cultura rappresenta la nuove linea di faglia fra le civiltà e, in merito, Bellino lucidamente propone all'Occidente di abbandonare il suo credo universalista, il cui inevitabile corollario è l'imperialismo, per una dialogica delle civiltà. Si tratta di accettare le differenze e, insieme, cercare le comunanze secondo il modello dell'universalità complessa. Questo processo costituisce per lo stes



    dettagli del libro

    Titolo
    TRAMONTO DELL'OCCIDENTE (IL)
    Autore
    aa.vv.
    Editore
    LIBRATI
    Anno
    2002
    ISBN
    978888769119